LE DIECI FERITE: I CARNEFICI

Dalle 10 ferite derivano  tutti i sentimenti di sofferenza che l’uomo può vivere. I carnefici di queste ferite si macchieranno (in questa vita) di Debiti Kharmici con relative conseguenze date dalla Legge Universale del Kharma cioè malattie (vedi sopra), incidenti o danni in base alla gravità delle ferite inflitte.

Si è carnefici della ferita da Abbandono quando chi ne ha la responsabilità, nega il supporto e l’appoggio a chi è in difficoltà. Dal genitore che nega l’aiuto o il sostegno al proprio figlio, allo Stato che non si occupa delle fasce deboli: i bambini, le madri in maternità, gli anziani, i disabili, i malati e i disoccupati. Questo concetto deve essere la priorità per qualsiasi Nazione.

Si è carnefici della ferita da Colpevolezza quando si scarica su altri la responsabilità del proprio mancato benessere; dalle persone alle istituzioni. Questa ferita riguarda gli allibisti, i lamentosi, chi incolpa qualcuno per crearsi un’opportunità fino al colpevolizzare ingiustamente qualcuno, un’etnia, una nazione per fini propagandistici nonché bellici.

Si è carnefici della Ferita da Indifferenza quando non si colgono l’unicità, i talenti, i pregi e le debolezze dell’essere umano. E’, a livello sociale, non dare o non creare, opportunità ai meritevoli nelle scuole e nel mondo del lavoro.

Si è carnefici della Ferita da Inferiorità quando denigriamo qualcuno a prescindere dalla realtà obiettiva. Si è carnefici di questa ferita anche quando si giudica negativamente qualcuno pur senza conoscerlo a fondo. Denigrare qualcuno o una situazione per avere vantaggi (strumentalizzare). Sfruttare condizioni di inferiorità per trarne vantaggio. Riguarda chi specula sulle persone in difficoltà, lo schiavismo.

Si è carnefici della ferita da Ingiustizia quando si oltrepassa il giusto limite fisico o mentale, che una persona può sopportare. È una forbice molto ampia, che va dalle aspettative sui figli, al lavoro eccessivo o mal retribuito fino al ricatto e alla tortura.

Si è carnefici della Ferita da Rifiuto quando dovendo scegliere, la preferenza è viziata e discrimina qualcuno. È il caso di genitori che non riconoscono i loro figli, i casi di raccomandazione, il razzismo.

Si è carnefici della Ferita da Solitudine quando non ci si occupa per periodi prolungati di tempo (ore, giorni, mesi, anni) di persone legate alla propria affettività  o responsabilità: figli, partner, anziani.

Si è carnefici della Ferita da Tradimento quando non si mantengono i patti, espliciti o impliciti. Forbice molto ampia che va dai rapporti personali, ai rapporti di lavoro, al non rispetto delle leggi.

Si è carnefici della Ferita da Umiliazione quando manca il rispetto per l’essere umano: genitori che portano alla vergogna i propri figli, insegnanti che umiliano gli allievi, il bullismo, il sopruso, il pubblico ludibrio, l’abuso, lo stupro.

Si è carnefici della ferita da Uniformità quando non si rispetta l’unicità della persona e la si costringe ad assumere una personalità differente per raggiungere un proprio scopo. Ferita che spazia dal genitore che sceglie il lavoro dei propri figli ai regimi totalitari che uniformano le masse.

 

                                                                                                                    Enrico Prandi

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial